“Contro la superficialità” • Klat Magazine


In fondo, il mondo si divide tra chi sa disegnare e chi non ne è capace. Emiliano Ponzi, ovviamente, appartiene alla prima categoria. Ponzi nasce a Reggio Emilia nel 1978, ma è ferrarese d’adozione e dopo il liceo frequenta lo IED di Milano. Inizia quasi subito a collaborare con giornali, riviste, case editrici, associazioni e aziende, e da allora accumula un lungo elenco di cover, grafiche e animazioni per la Repubblica, The New York Times, Le Monde, The New Yorker, Newsweek, Rolling Stone, Feltrinelli, Mondadori, Corraini, Lavazza, Louis Vuitton, Hyundai, Amnesty International, Armani e Triennale Design Museum. Di fronte a un successo così trasversale è inevitabile partire dal suo segreto: “Non basta saper disegnare, il talento non è sufficiente”, spiega sistemandosi la montatura spessa degli occhiali da vista. “È importante riuscire a usare il disegno per comunicare la propria visione del mondo. La tecnica va a braccetto con la comunicazione”

full article here